Guadagnare riciclando: Eco-compattatori e isole ecologiche

La bolletta della TARES è un salasso, superata in prezzo solo da quella del gas nei mesi invernali, e purtroppo non è possibile trovare fornitori più o meno competitivi dato che si tratta di una “tassa” comunale e quindi ognuno applica le tariffe che gli sono più convenienti.

Qui a Perugia è un furto legalizzato, dato che per 52mq di casa con 2 abitanti paghiamo la bellezza di 240€ annui, per intenderci a Brescia ne pagano altrettanti per 100mq , giardino, garage e 4 persone.
Ma non disperate! Anche in questo casa c’è una soluzione per applicare la nostra filosofia di vita low cost e poter addirittura riuscire a guadagnare riciclando.

Guadagnare Riciclando nelle isole ecologiche

Sapevate infatti che possiamo riuscire a risparmiare sulla bolletta dell’immondizia riciclando?!
In alcuni comuni è infatti possibile avere uno sconto sulla bolletta se i rifiuti differenziati vengono portati direttamente da noi alle oasi ecologiche(perché chiamarle discarica fa brutto evidentemente). Si ok, noi paghiamo per avere un servizio, ed è assurdo dover fare da noi, ma sono pur sempre 40€ (nel caso specifico di Perugia) che possiamo tenerci.

Come si fa per ottenere questi sgravi?
Semplice, La prima volta che andiamo in discarica compileremo un modulo con i nostri dati di residenza, dopodiché un addetto peserà i nostri rifiuti e registrerà i dati risultanti su una tessera magnetica che consegneremo ogni volta che porteremo del materiale da riciclare. La società poi che gestisce i rifiuti si preoccuperà di applicarci uno sconto in bolletta proporzionale alla quantità di rifuiti che abbiamo portato, per una detrazione massima di 40€.

Guadagnare Riciclando con gli eco-compattatori

Un altro modo per riusdcire a guadagnare riciclando e far fruttare, anche se poco, i nostri rifiuti sono glieco-compattatori per lo smaltimento di alluminio e plastica (a volte vetro e tetrapak) che alcuni comuni stanno recentemente installando in punti strategici come scuole, piazze, supermercati e aziende.
La possibilità di guadagnare in maniera immediata. Inoltre questo metodo è, non solo, un ottimo incentivo per spronare i cittadini a riciclare (siamo ancora sotto la media UE) ma allo stesso tempo è un modo per ridurre i costi di gestione dei rifiuti, basti pensare che nei comuni aderenti si è ridotto del 10% il consumo di carburante utilizzato per il trasporto.

Ma come funziona?
Anche questo sistema ci consente di guadagnare riciclando; il “cassonetto” rilascia in modo automatico uno scontrino con i bonus relativi al numero di bottiglie, tetrapack ecc inserite. Il compenso varia a seconda del comune e della “marca” di cassonetto installato: si va da un massimo di 15cent a bottiglia ad un minimo di 2€ ogni 50. Questi bonus sono poi convertibili in sconti, punti fedeltà o promozioni presso gli esercizi commerciali che aderiscono all’iniziativa.

Dove possiamo trovari…
Ecco una rapida mappa dei comuni Italiani dov’è possibile guadagnare riciclando con gli eco-compattatori (delle due ditte che ho trovato online), per informazioni più dettagliate visitate i siti dei produttori.
Perchè a Perugia non ne abbiamo nemmeno uno??