Tante idee per riciclare i pastelli a cera

pastelli cera

Con l’inizio imminente della scuola vi sarete sicuramente ritrovati a svuotare astucci su astucci e a dover riassortire una quantità non meglio definita di pastelli a cera, pennarelli e matite colorate. Dato che noi siamo persone fantasiose, creative e attente al risparmio, nel corso del tempo avremo accumulato una discreta quantità di mozziconi di pastelli a cera,di tutti i colori, in attesa di poterli riciclare in qualche modo.

Ecco tante idee di riciclo creativo per dar loro nuova vita!

Grazie alla loro particolare composizione cerosa, i pastelli si prestano a tantissimi utilizzi dato che possono essere facilmente sciolti e modellati.

1) Creare nuovi pastelli a cera

Innanzitutto dovete sapere che, come per la fenice che risorge dalle proprie ceneri, possiamo facilmente ricreare i nostri pastelli a cera partendo dai loro mozziconi. Potete creare pastelli classici, abbinando i rimasugli dello stesso tono, o bellissimi pastelli a cera multicolor, di cui i bambini andranno certamente pazzi.

Il procedimento è semplicissimo, vi servono solo:

  • pastelli a cera
  • grattugia
  • stampini rettangolari in silicone (vanno benissimo quelli x il ghiaccio o i cioccolatini) / stampo rettangolare x torte in silicone

Per velocizzare il processo grattugiate i mozziconi di pastelli a cera, o sminuzzatelo con un coltello.

Disponete i vostri colori negli stampini di silicone come meglio preferite o, se non avete gli stampini, create delle strisce di colore leggermente separate tra loro su una teglia di silicone.

Ora dovete solo far sciogliere la cera. In estate potete disporre le teglie al sole e con un po di pazienza aspettare che il caldo faccia il suo dovere, oppure potete infornare tutto a bassa temperatura.

Una volta che i pastelli a cera si saranno quasi solidificati, estraeteli dallo stampo e lavorateli su una superficie piana, allungandoli e assottigliandoli.

Fate raffreddare completamente ed il gioco è fatto.

2) Colori a mano

I pastelli a cera possono essere utilizzati per colorare fino all’ultima briciola, basta frantumare ogni singolo colore e conservarli in piccoli barattoli; a questo punto il vostro bambino potrà colorare con le mani o aiutandosi con pennello e vinavil, creando dei quadri coloratissimi!

3) Quadri

Un’altra idea per riutilizzare i pastelli a cera per colorare é quella di sfruttare la loro malleabilità. Possiamo disporre i mozziconi di colore, o la nostra polvere colorata, sulla superficie da disegno,( tela, legno o cartoncino ad esempio), e con l’aiuto di un po di colla a caldo, possiamo creare il disegno prescelto. Dopodichè basta sciogliere il tutto con l’ausilio di un forno, per avere un quadro uniforme o semplicemente del phon, per avere un effetto “drop down”.

Il risultato sarà sorprendente!

4)Decorazioni 3D

È possibile anche riciclare i pastelli a cera consumati per realizzare, con gli stampini in siliconi, delle decorazioni di diverse forme e colori (tipo gessetti), che possiamo utilizzare per moltissime cose.

I colori devono essere frantumati, disposti all’interno degli stampi (magari anche con oli essenziali per profumarli) e scaldati per consentire il lo scioglimento. Una volta freddate avremo pronte le nostre decorazioni 3D.

Potrete usarle  come segnaposto, come chiudi pacco o anche per delle graziose bomboniere low cost.

5) Biscotti di cera

Se le forme in 3D non vi piacciono, si possono creare delle bellissime decorazioni piatte utilizzando i tagliabiscotti.

Dovete solo far sciogliere i frammenti di pastelli a cera su un foglio di carta forno in una teglia e, lasciarli intiepidire, in modo che si raffermino ma, che il materiale sia ancora lavorabile a mano; a questo punto togliete delicatamente la carta e adagiarla su un piano di lavoro: potete ricavare dei “biscotti di cera” con le formine tagliabiscotti.

Per forme molto dettagliate potete anche inserire le formine tagliabiscotti nella teglia con i pastelli a cera ancora liquidi e lasciare raffreddare; poi basterà staccare il materiale d’avanzo intorno alla forme rapprese.

6) Decorazioni da finestra

Disegnate una sagoma sulla carta forno, girate il foglio e  scioglietevi sopra i pastelli a cera che più preferite. Una votla asciugati potete ritagliare le figure ed avrete delle leggerissime decorazioni che potrete applicare alle finestre, o per creare dei bellissimi acchiappa sogni.

7) Mosaici

Aiutandoci con un taglierino, o un coltello non seghettato, possiamo realizzare delle coloratissime tessere da mosaico; basta tagliare i mozziconi di pastelli a cera tutti dello stesso spessore e armarsi di colla a caldo: che si tratti di realizzare una cornice porta foto o un quadro, otterrete un effetto stupendo.

Volendo sbizzarrirvi potete abbinare anche tecniche differenti, applicando forme 3D o piatte, usando phon e polveri.

8) Cornici

Se i lavori minuziosi non fanno per noi, con pezzetti più lunghi di pastelli a cera possiamo realizzare delle bellissime cornici sfumate: dobbiamo solo pareggiare le altezze e, incollare formando gli abbinamenti cromatici che preferiamo.

9) Candele profumate di riciclo

Se oltre ai pastelli a cera avete in casa anche delle candele esauste potete creare delle bellissime candele colorate e profumate!

In un vecchio pentolino fate sciogliere a bagnomaria i pastelli spezzettati e glia vanzi delle candele.

Una volta che tutto si sarà sciolto per bene aggiungete qualche goccia di olio essenziale a scelta, magari abbinandolo al colore del pastello che avete usato, ad esempio viola/lavanda, verde/eucalipto, giallo/limone.

A questo punto fissate con l’aiuto della colla a caldo, sul fondo del vostro contenitore lo stoppino.

Versate la cera liquida negli stampi e aspettate.

10) Rossetti fai da teCOVER

Volete provare a realizzare dei rossetti coloratissimi e fai da te a base di pastelli a cera e olio di cocco?

Ho trovato questo tutorial on-line!  

11) Palline natalizie

Volete creare delle decorazioni natalizie di sicuro effetto? Provate ad inserire alcuni pezzetti di pastello a cera nelle palline di vetro trasparente e poi sciogliete con il Phon! Questo devo assolutamente provarlo, magari anche solo con le tempere!