Cucina low cost: ricette per risparmiare cucinando con il pane avanzato

Per i nostri nonni buttare via il pane era semplicemente un sacrilegio e, lo sappiamo bene, i nostri nonni hanno sempre ragione. Per questo motivo abbiamo pensato di creare una piccola selezione di ricette per chi desidera risparmiare cucinando con il pane avanzato. In ogni casa, ogni giorno, rimane del pane raffermo ed è giusto sapere che ci sono diversi modi per riutilizzarlo al meglio, creando dei piatti creativi e ricchi di sapore.

Vediamo quindi 3 semplici piatti a base di pane avanzato, utili per risparmiare sulla spesa e per costruire un intero menù con questo particolare ingrediente.

La ricetta della Pappa al pomodoro

La ricetta riporta tempi e quantità per 4 persone.

Tagliate in primis il pane avanzato in tanti piccoli pezzetti. Rosolate uno spicchio di aglio con cipolla tritata molto finemente e un bel filo d’olio il pane. Togliete dalla padella l’aglio (se si brucia rovinerà tutto il sapore delicato del piatto) e aggiungete 500g di pomorodi pelati e frullati. Aggiungete odori a piacimento (vi consiglio una semplice foglia di basilico fresco) e portate a bollore. Lasciate che il pomodoro si cuocia bene e si amalgami coi sapori della base che avete fatto. Servono circa 10 minuti a fuoco non troppo intenso.

A questo punto aggiungete i pezzetti di pane alla salsa e mescolate con pazienza. Quando il pane sarà ben inzuppato aggiungete del brodo bollente, meglio se brodo di carne. A questo punto possiamo andare ad aggiustare di sale e pepe, continuando a far bollire per circa 15 minuti. A questo punto lasciate riposare il piatto per circa un’ora, mescolando di tanto in tanto in modo che tutto si insaporisca bene. Servite con un filo di olio buono e delicato, aggiungendo del basilico in foglie fresche.

La ricetta delle Polpette di pane fritte

Questo piatto può essere tanto un secondo, quanto uno sfizioso aperitivo a base di pane avanzato. Anche in questo caso vediamo la preparazione per 4 persone.

In primis togliete la crosta del pane (mi raccomando non buttatela ma usatela per fare dell’utilissimo pan grattato) e lavoriamo solo con la mollica rimasta. Tagliate a pezzetti il pane e aggiungete circa 350 ml di latte che serve per ammorbidire il tutto e creare un impasto. Se il pane dovesse essere molto duro non abbiate paura di aggiungere altro latte fino ad ammorbidire. A questo punto impastate ad aggiungete un uovo per amalgamare meglio il tutto. Unite del formaggio grattugiato, prezzemolo tritato, aglio schiacciato, sale e pepe. Continuate ad impastare fino a quando non avrete ottenuto un composto unito e lavorabile.

A questo punto procediamo con la panatura: passate le polpette in dell’uovo sbattuto e poi nel pan grattato, cercando di far attaccare quanto più pane possibile. In una pentola capiente scaldate abbondante olio di semi cercando di fare attenzione a non superare i 160-180°. Fate attenzione ad immergere poche polpette alla volta dentro l’olio per evitare cambi di temperatura troppo repentini dell’olio che potrebbero compromettere la croccantezza delle vostre polpette. Adagiate le polpette su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e servite ancora calde.

La ricetta del Budino di pane avanzato

In un menù che si rispetti non può di certo mancare un buon dessert e anche qui il pane avanzato è un ingrediente davvero prezioso. Delle ricette viste è quella leggermente più elaborata ma vale la pena lo sforzo.

Intiepidiamo sul fuoco 750 ml di latte con dell’estratto di vaniglia e versiamolo sul pane avanzato fino ad immergerlo completamente. Lasciamo il tutto immerso per almeno due ore (anche se l’ideale sarebbe tenerlo una notte intera riposto in frigorifero). Ogni tanto schiacciate il pane con una forchetta e, una volta terminato il tempo di attesa, passatelo rapidamente con un frullatore ad immersione per evitare che si creino blocchi troppo grossi e fastidiosi.

A quest punto aggiungete 30 grammi di burro fuso, 70 grammi di zucchero di canne, 3 uova sbattute e mescolate fino a raggiungere un composto omogeneo. A questo punto potete aggiungere qualche ingredienti a vostro piacimento che serve solo a caratterizzare il dolce: uvetta passa, nocciole tritate, noci, ecc… Una volta amalgamato il tutto versato in uno stampo da budino e lasciate cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa mezzora. Il dolce è pronto quando si crea una leggera crosticina. Lasciamo raffreddare bene prima di servire.
Come avete potuto vedere sono tante le idee che si nascondono (ma non troppo) in un ingrediente semplice come il pane avanzato. Non vi resta che provare e….buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *