come risparmiare acqua in casa

Come risparmiare l’acqua in casa: 4 cose a cui non avevi ancora pensato

Sicuramente è il bene più prezioso che abbiamo e, troppo spesso, finiamo per darlo per scontato. Stiamo parlando dell’acqua, elemento essenziale per la vita delle persone e non solo. In questa piccola guida cercheremo di darvi cinque spunti ed idee per cercare di risparmiarne il più possibile ed evitare inutili sprechi che incidono tanto sulle nostre bollette e non solo. Alcuni di questi metodi per risparmiare acqua in casa vi potranno sembrare scontati e non troppo utili ma, fidatevi che non è così.

Attenzione alle microperdite di tubature, rubinetti e sanitari

Specialmente nelle case un po’ datate e con impianti idraulici di vecchia generazione (quelli che si avvalgono di tubature metallica, per capirci) si formano con il tempo tante piccole perdite che non risultano evidenti ma che, sul lungo periodo, creano grandi dispersioni di acqua con conseguenti danni in termini di umidità nei muri e non solo. Allo stesso modo anche i rubinetti possono essere causa di grosse perdite: quella gocciolina costante che vi pare tanto innocua in realtà, alla fine della giornata, si sarà trasformata in un gran bel lago di acqua che avete inutilmente sprecato. Controlliamo quindi spesso i filtri dei rubinetti, teniamoli ben puliti e cambiamoli con regolarità. Lo stesso dicasi per le guarnizioni.

E infine attenzione ai sanitari e, nello specifico, le cassette di raccolta dell’acqua dei WC. Se la guarnizione si indurisce con il calcare e per gli effetti del tempo, inizierà a fuoriuscire un filo di acqua praticamente invisibile lungo il water che causerà grande perdita di acqua. Vi basta provare con un foglio di carta igienica per accorgervi se state perdendo acqua e sostituire la guarnizione dopo aver controllato come lavora il galleggiante. Ovviamente, per evitare sprechi di acqua dalla cassetta del wc, dotatevi di una di quelle cassette a doppio pulsante evitando di usare ogni volta circa 10 litri di acqua anche piccoli bisogni.

Ottimizza i lavaggi di stoviglie e vestiti

Gli elettrodomestici sono comodi e già di principio consentono di risparmiare acqua. Spesso e volentieri però le nostre abitudini ci portano a farne un utilizzo spropositato e spesso inutile rispetto a quanto effettivamente serva. Cerca quindi di usare la lavastoviglie sempre e solo a pieno carico, aspettando anche gli orari migliori dal punto di vista del costo dell’energia elettrica (perché alla fine ci interessa risparmiare un po’ su tutto, non solo sull’acqua). Stesso discorso vale per la lavatrice che dobbiamo cercare di riempire al massimo, magari dopo aver operato un accurata selezione dei vestiti.

Riutilizza le “diverse acque” che hai sempre buttato fino ad ora

Hai mai pensato a quanti diversi tipi di acqua hai in casa e che non utilizzi quando potresti farlo? Pensaci bene.

Perchè usare l’acqua del rubinetto per annaffiare il giardino e le piante quando potresti studiare un metodo di raccolta dell’acqua piovana che va benissimo per questo scopo?Basta una piccola cisterna da qualche parte del giardino o nel terrazzo e avrai tanta di quell’acqua da dovertene disfare e ti sarai comunque garantito un giardino rigoglioso senza nessun costo aggiuntivo nella bolletta dell’acqua. E, allo stesso modo, perché non usare tutte le condense che fuoriescono dai condizionatori? Si tratta di acqua distillata che, con semplici passaggi di filtraggio e depurazione, può essere utilizzata ad esempio nel ferro da stiro.

Riduci i tempi di spreco dell’acqua

E poi c’è il consiglio più scontato, quello che ti dicono fin da quando sei piccolo. Non si lascia l’acqua aperta quando ci si insapona sotto la doccia, mentre ci si lava i denti, ecc… Insomma bisogna cercare di accorgersi di tutti quei micromomenti nei quali l’acqua scorre davanti ai nostri occhi e non ce ne accorgiamo. Quelli che si sembrano pochi istanti in realtà sono interminabili secondi che si accumulano sempre di più. E quando ce ne accorgiamo sarà troppo tardi.

E tu quali consigli puoi darci per cercare di risparmiare l’acqua in casa? Raccontaci la tua esperienza nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *